Amalfi

autore: admin | data: 22 dicembre 2011 | Tag:

Repubblica Marinara nel IX secolo, Amalfi, fondata in epoca romana, è tra le più suggestive cittadine della Costiera Amalfitana, divenuta nel 1997 Patrimonio Mondiale dell’Umanità.
Come le altre cittadine della Costiera Amalfitana, Amalfi è una meta turistica internazionale visitata ogni anno da migliaia di turisti che vi si recano per trascorrere vacanze all’insegna del relax, del dolce clima ma soprattutto per ammirarne le bellezze ambientali, paesaggistiche e storico architettoniche. Da non dimenticare anche la bontà della gastronomia locale che accomuna le cittadine della Costiera Amalfitana con quelle della Penisola Sorrentina: grazie ai prodotti tipici derivanti dalla terra e dal mare il territorio campano, in particolare quello costiero, è rinomato per la squisitezza della sua cucina tipica.
Tra le bellezze più celebri di Amalfi va annoverato il Duomo, una imponente struttura in stile prevalentemente barocco dedicato al patrono della cittadina Sant’Andrea. La Chiesa attuale è il risultato di ristrutturazioni e sovrapposizioni architettoniche avvenute in varie epoche. Di notevole bellezza il Campanile che risale al 1180 e restaurato nel XVIII secolo.
L’interno del Duomo ha una pianta a basilicale con transetto e abside e le antiche colonne sono tutte rivestite da marmi commessi. Sulle navate è stato costruito un soffito a cassetooni mentre sull’altare maggiore è collocata una tela raffigurante Sant’Andrea Apostolo, patrono della città e protettore di pescatori e marinai.
La Chiesa custodisce anche un moderno Crocifisso Ligneo.
Risalente al 1266 ed edificato come cimitero per le personalità illustri di Amalfi, il Chiostro Paradiso è adiacente alla Basilica dell’Assunta. Al suo interno vi erano sei cappelle affrescate edificate nel XIV secolo che custodivano sarcofaghi di personaggi illustri di cui ne restano solo cinque. Il Chiostro Paradiso è collegato al Palazzo arcivescovile e attualmente si presenta come un incantevole giardino floreale circondato da un quadriportico in stile arabo.
Oltre a possedere una flotta e all’importante ruolo nel dominio del mar Mediterraneo, Amalfi è nota anche come produttrice di carta.
Importate dai paesi arabi, le tecniche di produzione della carta rappresentano una antica tradizione della cittadina. Per rivivere e ammirare il ciclo produttivo della carta amalfitana, il Commendatore Nicola Milano, ha messo a disposizione dei visitatori una antica cartiera trasformata in un interessante Museo dove, oltre ad osservare le esposizioni, è possibile seguire la realizzazione a mano di fogli di carta e vedere in funzione, grazie al torrente Canneto, gli antichi Mulini ad acqua.
Una vacanza ad Amalfi vi offre inoltre la possibilità di dedicarvi alla scoperta enogastronomica locale, ad una rilassante passeggiata dedicata alla shopping, grazie ai numerosissimi negozi nel percorso che va da Piazza Flavio Gioia sino alla Valle dei Mulini, o ancora un soggiorno dedicato a sole e mare grazie alle splendide spiagge ma ancor più alle cristalline acque.


0 commento disponibile


Lascia un Commento