Il provolone del Monaco

autore: admin | data: 27 dicembre 2011 | Tag:

La Penisola Sorrentina, oltre ad essere una terra dalle straordinarie bellezze storico architettoniche e naturali, è nota anche per l’ottima gastronomia e i deliziosi prodotti tipici.

Tra questi, uno dei più gustosi e apprezzati in tutto il mondo, è il Provolone del Monaco, eccellenza gastronomica prodotta tradizionalmente nella zona dei Monti Lattari di Vico Equense, area caratterizzata da un salubre clima, da pascoli e acqua in abbondanza.

Una volta prodotto, il formaggio veniva portato dai Monti Lattari a Napoli per essere venduto, in quanto troppo costo per gli abitanti delle zone rurali. Nel tragitto via mare, dalla spiaggia di Seiano al porto di Napoli, i pastori erano soliti indossare una lunga mantella per ripararsi dal freddo e dall’umidità, e questo loro abbigliamento li rendeva da lontano simili a dei “monaci”. Da ciò la denominazione del formaggio in Provolone del Monaco.

Tecnicamente il Provolone del Monaco è il risultato della lavorazione di latte crudo di ogni singola mungitura della vacca Agerolese, un latte a bassa resa ma dalle strordinarie proprietà organolettiche. La forma caratteristica del formaggio è a pera ma può anche essere modellato a cilindro. Dopo aver preso forma, seguono le fasi della salamoia, dell’asciugatura e della stagionatura, effettuata in cantine per un periodo che oscilla da 4 a 18 mesi.


0 commento disponibile


Lascia un Commento