Editoriale

autore: admin | data: 20 dicembre 2011 | Tag:


L‘hotel cinque stelle Bellevue Syrene ha deciso di mettere a disposizione degli utenti del web un Magazine. Idea innovativa e pressocchè unica nel panorama dell’offerta alberghiera. Uno strumento per farsi conoscere, uno spazio dove raccontare una struttura unica ed esclusiva ma anche l’incantevole cittadina che la ospita, con la sua cultura, le sue tradizioni, le sue peculiarità.

Uno strumento per comunicare.

Il viaggiatore, preferiamo chiamarlo così piuttosto che turista, è un individuo consapevole, in grado di pianificare e organizzare una vacanza da sè, fruendo in modo personalizzato e attento di mezzi tecnologici, come ad esempio internet. Un viaggiatore in grado di selezionare informazioni che non segue la logica dell’offerta speciale ma diventa esigente e, accanto alla eccellente qualità delle strutture ricettive, desidera trovare una filosofia da condividere, uno stile di vita.

Uno strumento per aggiornare.

Un modo per mettere a disposizione interessanti contenuti in modo gratuito e periodico. L’utente infatti potrà costantemente fruire dei contenuti ma anche degli aggiornamenti e delle informazioni che il Magazine conterrà.

Uno strumento per condividere.

Un modo per riconoscersi e ritrovarsi intorno ad uno strumento virtuale, il cui intento, secondo la logica del web 2.0., è proprio quello di creare interazione. Ancora, uno strumento per sentirsi accolti. Grazie ad una filosofia dell’accoglienza, propria dell‘hotel Bellevue Syrene, che mette al centro di tutto l’ospite e le sue esigenze. Una filosofia condivisa dalla proprietà e dal personale che per essa lavora, una vera e proprià identità che ci restituisce una immagine aziendale innovativa, esclusiva, lontana dalla mera e classica gestione imprenditoriale legata al business. Una filosofia che fornisce una vera e propria cornice di senso all’interno del quale è facile collocare e interpretare la bellezza estetica del posto ed in particolare della struttura. Una villa in origine, trasformata poi in albergo, e ritornata, grazie alla recente ristrutturazione, ancora una volta villa. Dove la proprietà accoglie ospiti, non clienti. Dove sentirsi coccolati, viziati, unici. Dove poter entrare in contatto con la propria anima e riappacificarsi col mondo.


0 commento disponibile


Lascia un Commento