Le noci di Sorrento

autore: admin | data: 27 dicembre 2011 | Tag:

Risale all’antichità la presenza dell’albero di noce in Campania: i ritrovamenti di Pompei ed Ercolano testimoniano la conoscenza della pianta dian dal I secolo d.C.

Rinomata e fiorente, grazie al particolare clima e a fattori geologici, la produzione delle noci in Campania: tra le più pregiate varietà ritroviamo la noce cultivar Sorrento, tipica della Penisola sorrentina.

Le noci di Sorrento sono di due tipi: allungato e leggermente appuntito uno, rotondeggiante e di piccole dimensioni l’altro. I due tipi differiscono però solo nella forma mentre risultano simili le caratteristiche organolettiche. Il gheriglio è il prelibato frutto che nel caso delle noci di Sorrento si presenta con un colore bianco crema di norma poco oleoso e facilmente estraibile integro.
Le coltivazioni dell’albero di noce in Campania, negli ultimi tempi, si sono spostate anche nell’Agro Nolano-Palmese-Sarnese, nella zona Flegrea e in quella Vesuviana.

Il periodo di raccolta del frutto è quello estivo, da giugno a settembre. Le noci ancora acerbe vengono raccolte e adoperate per la preparazione del famoso Nocino, liquore digestivo tipico della Penisola Sorrentina.


0 commento disponibile


Lascia un Commento