Vico Equense

autore: admin | data: 22 dicembre 2011 | Tag:

Varco d’entrata della Penisola Sorrentina, Vico Equense è una incantevole location per trascorrere una vacanza relax.
Vivace e popolata sia nella stagione estiva che in quella invernale, Vico Equense vanta una variegata offerta ricettiva e un altrttanto cospicuo numero di bellezze pnaturali e storico architettonico per soddifare qualsiasi esigenza e tipologia di vacanza.

Vico Equense conta circa 20.00 abitanti, è facilmente raggiungibile grazie al collegamento diretto con Napoli e con Sorrento. Comprende nel suo territorio ben 13 frazioni ognuna delle quali offre interessanti itinerari, dalla gastronomia alle bellezze naturali e culturali. La cittadina di Vico Equense sorge su un promontorio roccioso che cade a picco sul mare, ai piedi del Monte Faito.

Vico Equense è sede del Museo Mineralogico campano, istituito nel 1992, custodisce 3.500 minerali, di 1400 tipi, raccolti in 50 anni di ricerca dall’ingegnere Pasquale Discepolo.
Rinomata anche per la forte tradizione folcloristica che la contraddistingue, la città di Vico Equense ospita, nel mese di agosto, il Festival Internazionale delle Tradizioni popolari, momento di scambio culturale tra popolazioni lontanissime e la Festa delle Pacchianelle, in cui, dal 1909, oltre 300 figuranti in costume danno vita ad un suggestivo presepe vivente. In tale occasione le “pacchianelle”, bambine e donne che, in abiti contadini, portano in dono al bambin Gesù i prodotti tipici della tradizione locale.
Interessanti anche i festeggiamenti in occasione della festa in onore del Santo patrono della città, SS Ciro e Giovanni, il 31 gennaio.

Vico Equense è inoltre disseminata di bellezze naturale e luoghi di interesse storico artistico da visitare.
Tra questi la Cattedrale della SS Annunziata, ubicata in una suggestiva posizione, con il sagrato che si erge a picco sul mare: edificata nel 1320 ha una facciata del XVII sec e il campanile del XVI sec. Essa rappresenta l’unico esempio di chiesa gotica in tutta la Penisola Sorrentina con un’interno a tre navate e un abside pentagonale del XIV secolo completamente affrescato.

Le altre Chiese in territorio vicano a cui non può mancare una visita sono la Chiesa ed ex convento della SS Trinità e Paradiso, la Chiesa di San Ciro e la Chiesa di S. Maria Vecchia, quest’ultima ubicata al centro della frazione di Seiano.
Tappe obbligate nel suggestivo territorio vicano sono il Castello Giusso, costruito su uno sperone roccioso che domina il mare per volere di Carlo D’Angiò nel 1284 e l‘Antiquarium Equano, che conserva i ritrovamenti archeologici del territorio.


0 commento disponibile


Lascia un Commento